divulgazione · evoluzione · scienza narrata

I fili invisibili della Natura

TITOLO: I fili invisibili della natura

AUTORE: Gianumberto Accinelli

CASA EDITRICE: Lapis edizioni

GENERE: storie di scienza

Anno e Luogo di pubblicazione: 2017, Roma

Età: dai 10 anni

Pagg. 204; €12,50 Avete mai alloggiato in un hotel in cui un piano intero è riservato alle rane? O visto dei gatti lanciati con il paracadute? O una statua di un insetto che per tutta la sua vita si nutre di … cacca? Vi capita mai di imbattervi in un libro di cui non vorreste mai vedere l’ultima pagina? A me ogni tanto; e questo è uno dei casi. Si tratta di una serie di brevi racconti di Scienze Naturali, accattivanti, originali e molto curiosi, scritti con leggerezza e competenza, con un ottimo risultato. I fili invisibili della natura sono quelli che collegano un avvenimento con un altro accaduto in altro luogo e momento, eventualmente anche a grande distanza. Sono quei collegamenti gravidi di conseguenze, rispetto a cui noi esseri umani mostriamo una innata e spiccata capacità di non vedere, prevedere o anche solo ipotizzare. Sono quei rapporti causa-effetto mai abbastanza considerati nell’agire dell’uomo e della scienza. E sono quei legami capaci di farci riflettere sulla necessità di rispettare la Natura nella sua totalità e complessità. Da cui dovremmo imparare il rispetto di tutti gli esseri viventi presenti sul pianeta e la capacità di ascoltare la Natura per evitare guai importanti. Anche se le negazioni continuamente proposte da una parte dell’opinione pubblica e della politica, spesso fanno tendere al pessimismo. A maggior regione leggiamo e diffondiamo libri come questo. E come il seguito, appena uscito o in uscita.

Annunci
divulgazione · libri scientifici · scienza narrata · storia della scienza

Ciao Carlo

Oggi se ne è andato il fisico Carlo Bernardini, un grandissimo fisico, una persona amabile e intelligente con cui ho avuto la fortuna di trascorrere diversi momenti. Ha attraversato la fisica del XX secolo vivendola in prima persona in alcuni dei passaggi più importanti per l’Italia. Capace di raccontarla come pochi; parlava di Bruno Touschek e ti sembrava di essere presente al racconto. Ha scritto tanto e ha lasciato un segno profondo in tutte le persone che hanno avuto la fortuna di incrociarlo.

E’ stato un enorme piacere conoscerlo e avere la fortuna di passare alcuni momenti con lui. Buon viaggio Carlo, maestro di fisica e di vita.

http://www.repubblica.it/scienze/2018/06/22/news/e_morto_il_fisico_carlo_bernardini-199693860/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P13-S1.8-T1

laboratori · scienza narrata

NarraScienza a MEMO

LE SCIENZE DI SABATO A MODENA

Tutto è iniziato con una sfida: è possibile mettere assieme scienza e letteratura? “fare scienza” partendo dalle pagine di racconti per bambini e ragazzi?
Ci siamo trovati in tanti sabato 21 aprile al Multicentro Educativo Sergio Neri di Modena per provarci con ESPERIMENTI E RACCONTI PER CAPIRE IL MONDO.
Le pagine di “Armstong”, di “Ventimila leghe sotto i mari” e de “Le avventure del barone di Munchausen” hanno divertito i partecipanti, ne hanno solleticato la curiosità e hanno fornito i pretesti per lavorare attorno a concetti come volo, galleggiamento, energia, luce e tanto altro!
Il laboratorio è stato ideato da NarraScienza e Museo della Bilancia e crediamo che abbia dimostrato che a volte basta osservareragionare e provare per divertirsi e sentirsi un po’ scienziati.

Un ringraziamento speciale va ai famigliari che hanno accompagnato i giovani partecipanti a sperimentare le attività proposte!!!